Più di un anno…

…è passato dall’ultima volta che ho scritto sul mio blog. Accidenti, wordpress è cambiato parecchio. Non ci capisco più niente! (non è vero…ndr).

Il blog è cambiato… io sono cambiato… forse l’ironia si è salvata, anzi… è peggiorata! Maledetto ano infiammato. Mai una botta de culo! Vabbè, proseguo oltre, inciampo, cado: frattura composta ed educata, mi rialzo, guardo il cielo e prego…

settimana-da-dio

“Figliolo…!”

-Guardo attonito e incredulo… ehm, parli con me?- penso, no dico…

“Sì, parlo con te, vedi altri sfigati dietro di te?!”, tuona il mio dio…

Ecco, adesso ho la conferma. Anche lui mi considera sfigato. Adesso chissà che cosa avrà da dirmi…

Parte il BlaBla del mio dio che ascolto ma non ricordo nulla, quindi lascio perdere e non scrivo nulla.

Morale? Caxxy tuoi! Alzati, prega, mangia, piscia e continua il tuo viaggio. La metafora non mi piace ma il sunto è questo.

Forse non ho più voglia di lamentarmi: l’ho fatto per troppo tempo e comincio a essere stanco. Nemmeno quando ho camminato tutto il giorno in giro per New York ho provato simile stanchezza…

50_small

Ah già… in un anno sono cambiate molte cose. Esempio ho un sito dove potete vedere molte delle mie foto… non sono bravo… almeno questa è la  mia impressione che ho in questo momento… se non avete niente da fare e vi annoiate fate un salto su:

http://www.fabiocontephoto.com

Basta, non ho più voglia di scrivere (in verità mi manca scrivere come un tempo…)

Fabio2654091804_a967a4b956_b_BB

 

 

 

 

 

Bacio d’Autore… e poi?

-La spontaneità è una posa difficile da mantenere.-

-Dici?-, replicò lei

-Eppure i nostri cuori, hanno parlato, sono stati viziati dai nostri baci…-, aggiunse lui.

-Quante storie per un limone!-, ella sospirò e giurò a se stessa che tutto questo non sarebbe stato più lo stesso. Il barattolo di vetro, dopo questa notizia, incominciò a deformarsi, divenne un corpo molle e incurvato… il cavo orale di lui prese fuoco… e lui, il povero amato, non si sentì più “Amato” e morì sul nascere…

3397973838_cbdde88d0f_o

La leggenda narra che… non tutto il prezzemolo si pianta tra i denti. Eppure… eppure sono qui solo per questo, per tormentarvi con il mio “Tormento”: sono un tormentone… colpa di #SanRemo2016

E così bello spammare!

Che…

Che ho deciso di rompervi per bene i cojoni…

(il sapore metallico nella gola e nel naso, dopo un Bacio d’Autore)

CbBCf-rWwAAejBI

Oppure…

Ti manderò un bacio con il vento E so che lo sentirai (Neruda)

Aspetta e spera mio caro Neruda. Quante inutili storie per un bacio.

Kissing_Prairie_dog_edit_3.jpg

E concludo con:

Ab ipsa Venere septem savia suavia et unum blandientis appulsu linguae longe mellitum…

(cioè chi lo merita riceverà «da Venere in persona sette meravigliosi baci, e uno addolcito di molto dal tocco della sua lingua carezzevole») fonte Wiki.

keep-calm-and-refresh

Siete qui con me, bloccati dentro questo ascensore al 34° piano, mentre la musica che esce dall’altoparlante è andata in loop e ripete sempre la stessa strofa… il pulsante con scritto: “Chiama in caso di emergenza”, non funziona e…

Siamo in 12 in questo dannatissimo ascensore bloccato e c’è qualcuno che oggi ha deciso di farci dono del suo intenso profumo gelsomino. Davanti a me c’è una ragazza sui 30… bel culo. Peccato che quando si gira verso di me e sorride, scopro il prezzemolo.

Cazzo, sono le 10 del mattino ma questa ieri sera dopo aver mangiato la trota, non si è lavata i denti? Sono confuso… direi molto! Forse ha fatto colazione con la trota… #poesse…

Raccolgo le energie, mi trasformo in Super Nacho e…

Super_Nacho_n_1

Propongo un selfie di gruppo da postare su Facebook. La prezzemolona con un culo da stadio, mi risponde che non è un buon momento per farlo; visto la condizione in cui ci troviamo sarebbe meglio avvertire i Pompieri, i Carabinieri, la Croce Rossa e la Protezione Civile e già che ci siamo anche l’Onu.

Siamo bloccati dentro questo ascensore al 34° piano e anche se mi metto a urlare e sbattere le mani contro la porta, le cose non cambieranno. La ragazza sui 30, la prezzemolona, invece sembra aver cambiato idea:

-Famo sta foto, bello!-

-Aspè che me sistemo un po’… ndò lo messo lo specchio…-, aggiunge la prezze…

prezzemolo johari window

-Dai, non è così grave…-, rispondo mentre i 10 rimanenti contemplano la scena paralizzati, tranne uno… lui… Mario… o Matteo, ora non mi ricordo bene… è passato un sacco de tempo…

Mentre aspetto che la prezzemolona si sistemi barba, capelli, capperi, ecc.. ho come un flash: mi torna alla mente l’episodio di Renzi bloccato anche lui in ascensore insieme al Presidente del Kazakistan.

Avete presente Expo di Milano?

Leggete ad esempio qui:

http://www.iltempo.it/politica/2015/06/27/italia-kazakistan-expo-2015-contrattempo-per-renzi-chiuso-in-ascensore-con-nazarbayev-1.1431179

Non ho voglia di sprecare tempo, scrittura per quel simpaticone di Renzi. Tutto qui.

Schermata 2016-02-12 alle 15.16.28

Ecco, mentre ci sono, per conforvi un po’ le idee vi parlerò di sta cosa…

io ho l’abitudine di associare Twitter ai programmi in tv. Spesso guardo Take Me Out, dove in pratica ci sono 30 ragazze che sperano di trovare l’omo dei sogni, infatti la peggio è che si presentano un sacco di ragazzi, fanno due, tre capriole, mostrano i muscoli e poi davanti alle domande più banali s’incartano…

Tra queste 30 ragazze c’è quasi sempre una disponibile ad approfondire, quindi: s’incontrano, si parlano e se tutto funziona continua, altrimenti tanti ciao con la manina…

Tra un commento e l’altro, una di queste ragazze mi ha scritto su Twitter ed è emerso, come si può notare dalla grafica, l’immagine sopra, che avevo ragione…

prezzemolo johari window

La prezzemolona non è ancora pronta… e io…

keep-calm-and-me-sto-a-rompe-li-cojoni

 

 

 

San Valentino 2016

Già li vedo sui social, in tv, per strada, sui giornali… i:

I morti di figa.

I chi ti s’incula.

Donne tristi a farsi i selfie.

Quelli acidi e ironici.

Quelle acide e affamate.

Quelli mielosi, bulimici e diabetici con le loro frasi zuccherate.

Le casalinghe o casalingue perverse.

Gli spot sui cioccolatini, le frasi e #quanticaxxyancora.

Le agenzie di viaggio con i loro weekend romantici e poco ciularini…

RIMORCHIARE-2

I morti di figa, conosciuti anche: “Homo Affamatus” sono in aumento grazie ai social. Si riconosco dagli atteggiamenti. Sono sfigatissimi, si vestono come un bambino di 5 anni, hanno un vocabolario limitato, quindi si esprimono a gesti quando sono in difficoltà oppure restano in silenzio immobili e fissano le scarpine comprate da mammà.

Quasi sempre sono dei Bimbiminkia con una buona conoscenza della playstation e se escono con una tipa, ti recensiscono l’ultimo gioco appena uscito fino allo sfinimento totale: la ragazza si getta sotto un pullman.

Il morto di figa ci prova a stecca ma senza risultati positivi. Ecco il motivo, punto!

Qualsiasi cosa respiri e con un buco per lui va bene.

f2672849474d7ee2fec851c4aa5f524a6c241683853f3fb162c04b3767ada082

Della stessa categoria ma più coatti ci stanno (ci sono), loro…

I chi ti s’incula. Che detta così sembrerebbe il nome di un gruppo folk ma nulla sfugge e l’intento è quello di non capì una cippa e creare caos dentro, fuori, di lato, sopra e sotto. Li riconosci perché parlano così: come mi sono appena espresso e hanno sempre uno stecchino tra i denti. Sono parenti stretti dei: “Culinaria”, gruppo molto folk…

 

foto

Donne tristi a farsi i selfie…

Ecco, voglio fare un minuto di silenzio e raccoglimento totale mentale…

Ecco, il minuto è passato e mi limiterò a dire: fate pena ma pure tanta, specie quando fate con la boccuccia l’imitazione del buco del culo della gallina. Ovviamente voi dite a cuoricino perché siete ridicole! Ah… importante! Le unghie lunghe, affilate come rasoi e dipinte come un murales di Lisbona sono la ciliegina sulla torta. Ci sapete fare…

due-ragazze

Un consiglio: meno selfie a cuoricino e soprattutto smettela con ste foto selfie allo specchio…

foto-allo-specchio

piuttosto continuate a fare le foto alle vostre gambe storte, dritte, sulla sabbia con i tacchi, ecc… evitate vi prego…

un-tempo-chi-si-faceva-gli-autoscatti-era-considerato-uno-sfigato

Ed eccoci arrivati a quelli Acidi e Ironici. Uomini appartenenti alla categoria dei fagioli tira-puzzette-destino-crudele. Sì, perché sparano cagate che nascono da un cervello di merda. Spesso si riconoscono per le battute pungenti, tipo: Io a San Valentino preferisco il divano a una cenetta a lume di candela… oddio di nuovo san valentino che palle e adesso?

E ora muori, io dico e così TE TOGLI DALLE PALLE…

Eppoi… eh sì… così… sì, così… (non è orgamisco!)

Eppoi… li becchi su Twitter con le foto, i selfie e l’esercito delle ruffiane imperatrici del piacere social… sai le trombatone con l’etere? Azz… state messi male…

Che poi le persone più vicine agli uomini Acidi e Ironici, sono proprio loro…

 

Dicevo…

Sì, ho fatto pausa caffè… #equanticaxxy

Ci sono loro: le Acide e Affamate

Di cui allego un esempio banale

fanciulla sfigata

Ecco credo che dall’immagine mostrata, si possa concludere e passare oltre.

Ed eccoci qui… alla parte che più amo e che ogni giorno su Twitter mi fa ridere molto…

Quelli mielosi, bulimici e diabetici con le loro frasi zuccherate.

Aspettate che vi voglio far sentire uno dei miei pezzi preferiti:

esempio tipico di miele arruginito…

Schermata 2016-02-09 alle 10.47.11_B

 E da qui il passaggio a Casalinghe o Casalingue Perverse, il passaggio di categoria è davvero breve e poco raffinato. Sul web impazza di brutto la storia d’amore mentale che si fanno ste depravate con presunti principi azzurri, celesti, marroni o quale colore preferite.

Di solito si riconoscono da due elementi: il nickname assurdo e la foto profilo ovviamente falsa. Se ti agganciano è la fine, si attaccano come sanguisughe al tuo profilo, controllano ogni tuo collegamento, sono capaci di farti delle scenate telematiche allucinanti. Vi garantisco che esistono: in passato una di queste pazze mi ha frantumano i cojoni per un sacco di tempo. Mi ha beccato tempo fa per via di una pagina di fotografia che avevo su Facebook e che ho dovuto rimuovere. Ho riconosciuto il suo modo di scrivere i post e il nickname era poco diverso da quello di prima…

Aiuto…

Non voglio pensaci… è San Valentino e vi dirò una cosa con tutto il cuore: fate come volete ma smettetela di dire quello che pensate! Non è giusto, è giusto, ecc… ognuno pensi a modo suo e in silenzio. Io il mio, anzi il nostro San Valentino vedremo, cioè iniziamo da un divano…

Divano-Diana_8402-01_960

Cavolo ridete? Comodo, spazioso e ciularino!

scemo chi legge baci perugina - non si dice piacere

Ed eccoci qui, ai famosi cioccolatini, alle rose, alle cene romantiche, agli spot che nel 2016 sembrano svaniti, evaporati. Per forza, ci bombardano di pubblicità su telefoni, macchine e profumi. Che poi sti spot sui profumi… vabbè a capirci qualcosa…

mentre sul web impazzano le pubblicità spam sui fine settimana di San Valentino in castelli francesi a poco prezzo: vi fanno dormire nelle cantine con i topi. Oppure, we dispersi tra i monti dove non c’è segnale e il vostro cellulare comprato a rate non prende un caxxo e vi dimenticano lì e finite dopo 100 anni in qualche museo…

Oppure i we nelle città d’Europa che con quello che sta succedendo, tra attacchi terroristici, nubifragi e mareggiate, Schengen e compagnia bella, non si sa più dove andare e che fare…

Volete un consiglio?

Se avete una fidanzata, moglie o viceversa… fatevi un bel regalo. Per quel giorno staccate da tutto e rilassatevi magari sul divano…

peto-faccia-540x426

Baci e abbracci

Fabio.

La genotica marziana

e lì… davanti a me ed è fottutamente brutta! Porca troia se è brutta…

Avete presente la strega cattiva di quella paraculata di Cenerentola? Bene… tanto peggio!

Oh sì, molto peggio… anzi la Genotica Marziana rappresenta un dramma, una piaga, un virus… insomma na gran rottura de cojoni che contagia quasi tutti… tranne me ovviamente che so’ casto, puro e mi dicono di gran lunga pure bello…

Ecco ora lo sapete, mortacci…

cronache_marziane__

Quanto al peggio… come ben sapete non c’è mai fine! Ma torniamo a noi, alle vicissitudini di ogni giorno che circolano nel nostro organismo e finiscono per scappare sotto forma di flatulenza cosmica. Ecco l’origine. Avete capito qualcosa o devo partire dal paleolitico, mesolitico e impiegare solo quei 4/5 anni di tempo e bloggare/caxxate per darvi una piccola idea di ciò che sto spudoratamente scrivendo e che in fondo non capisco neppure io.

cicciona

Ok ho preso la Valeriana, c’ho parlato, chiesto scusa e poi ci siamo coricati insieme e alla fine abbiamo fatto un sacco di zozzerie pazzesche. Oggi sto incriccato. Dovete capì che Valeriana grazie alle sue doti, alla sua mole e al suo caratteraccio… finisce sempre così… oggi è così… va così… e che così mi piace molto…

file_11_81

Dite la vertà… un pensierino l’avete appena fatto…

Io invece vedo certe cose che mi lasciano lo spazio per sorridere perché non mi stupisco più di nulla. Una cosa devo dirla… stavolta non sto bloggando contro Renzi, Boschi, Grillo e tutti gli altri “Magna-magna”…

Ma della gente comune, insomma i morti-de-fame-de-seghe-ecc… conosciuti, insomma quelli con le #pezzearculo. Avete presente? Eh sì, sono tanti, molti ancora, anzi so aumentati e di parecchio!

Però quello che voglio dire… ora capisco che i tempi non so buoni e siamo messi parecchio male, però se hai un lavoro, una casa, una famiglia, un cane, il gatto e la monovolume comprata a rate sei un ganzo… uno di quelli che hanno tutto e niente e magari pure la suocera.

maxresdefault

 

Di certo c’è, che certe persone nonostante i buoni risultati: la monovolume a rate, ecc… continuano a lamentarsi e poi succede quello che tutti non si aspettano… il divorzio alla Sorrentino…

Basta ora torno serio.

Ho deciso di darmi una sistemata, pettinata. Vabbè prima di tutto una bella doccia, una spuntatina alla barba, altrimenti finisco per essere scambiato per uno di quei fenomeni esaltati che si fanno esplodere la cintura…

Vorrei dirvi…

o1_Maria

Emozionatevi ancora…

Fatelo sempre perché ne vale la pena e purtroppo, vedo ogni giorno sempre più persone con il viso nero, turbato, rabbioso e, ahimé quanto è triste sta cosa: il viso invidioso nei confronti delle altre persone per chissà poi quale ragione.

Negli ultimi giorni, anche qui sul web, leggo troppi post sui social che sanno di amaro, cattiveria gratuita.

Davvero, mi dispiace questa cosa e anche molto.

Volete sapere che cosa faccio io per stare bene? Mi faccio una bella passeggiata nei boschi, spengo l’iphone e ascolto i rumori della natura e per completare il quadro, scatto foto.

12640332_466258653566654_1536492214972644472_o

Credetemi, non c’è niente di più sano, almeno per me. State lontano dal caos… o diventerete caotici e insicuri.

E soprattutto… trombate di più!

lascio con questo sound…

al 22imo minuto c’è una parte musicale che io conosco bene…

baci e abbracci

 

Ero a cena con Renzi e Rohuani

– Bella Roma! Strani i vostri musei, sono pieni di bagni chimici! -, pronunciò Hassan.

Io e Matteo ci guardammo negli occhi: l’imbarazzo era evidente. Tossii.

1453885780-ansa-20160126183203-17243430

Hassan, il presidente iraniano, rimase in silenzio in attesa di una nostra risposta…

-Vede signor presidente…-, rispose sottovoce Matteo e poi fece una delle sue solite pause ad effetto in attesa degli applausi ma che arrivarono solo dai Boschi.

-Le statue potevano turbarla. Piuttosto guardi il nostro sito dei beni culturali! Very-bello!-, aggiunse in conclusione dopo la pausa.

Io fissai il piatto vuoto davanti a me. Per fortuna arrivò Francesco con un paio di parrocchiani e grazie alle sue strette di mano stritolanti ma positive, l’aria divenne respirabile.

La mia pausa ad effetto è composta da musica.

La decisione di coprire alcune antiche statue di nudi dei Musei Capitolini ha già mostrato al mondo l’imbarazzante sottomissione dell’Italia all cultura islamica.

E su Twitter se digiti: #statue, tra i vari tweet trovi anche questo…

_87957527_statue-1

ecco il link: http://www.bbc.com/news/blogs-trending-35423028

Al peggio non c’è mai una fine…

parole

-Comunque Mattè, te vojo ringrazià per l’ospitalità. Voi italiani sapete come mettere a proprio agio le gente che invitate. Solo sta cena… ammazza quanto so’ lenti!-, replicò Hassan.

-La ringrazio Presidente, comunque, scusi se rubo la medesima parola, sono ancora molto in forse e nei casi opportuni, al futuro indicativo, getto le fondamenta e tiro sulla banca. Lei che ne pensa se cogliamo il frutto e rendiamo prossimo il passato e parliamo dopo il dolce di una certa cosa… senza fretta, ovviamente!-, aggiunge Matteo, bianco in volto e apparentemente sudato.

-Ammazza Mattè, ma che caxxo dici? Nun te capisco… ma stai ‘mbriaco?-, ribattè Hassan.

Rido, o meglio, mi porto una mano alla bocca, abbasso la testa e rifisso il piatto vuoto. Comincio a pensare che a me non spetta nulla da mangiare, visto che tutti magnano da un pezzo.

capitolini_interno_d0

Ha fatto tutto Roma. Dietro a osceni pannelli bianchi sono state nascoste la Venere Esquilina, il Dioniso degli Horti Lamiani e un paio di gruppi monumentali perché nudi. Uno sfregio alla bellezza dei Musei Capitolini e, soprattutto, uno schiaffo alla cultura italiana e, più in generale, a quella occidentale.

-Franceschini ma sei stato tu?-, domanda sottovoce Matteo per non farsi sentire dal Presidente.

-No, credevo che fossi stato tu a dire di coprire le statue!-, rispose Dario scazzato.

-Allora chi caxxo è stato?-, sbottò Matteo, attirando lo sguardo del Presidente.

-E quanti caxxy, Mattè… stai ancora a pensà alle statue?-, disse ridendo il Presidente.

Matteo rise, Franceschini pure. Francesco che si trovava a 100 metri da noi, alzò la testa e ci fissò a lungo. Io mi alzai per andare in bagno ma un parrocchiano mi fece segno di tornare al mio posto che stavano per portare i secondi.

-Ecco, manco pisciare si può!-, pensai mentre con una mano alzata in segno di scuse rivolta verso il fedele e un sorriso amaro circondò la mia vità.

CZzCwZiWIAEnyeQ.jpg_large

-Che sete…-, dissi nella mia mente.

Nemmeno una bottiglia di vino, ah già… mannaggia!

Mi turba che le aperture dei giornali e dei siti sono su questo argomento. Come mi turba che io sia qui a scriverne. Non sono mancati gli esterofili che hanno portato l’esempio di quando il presidente iraniano è andato in Francia e Hollande si è rifiutato di fare una cena senza vino. Evviva i francesi che ce l’hanno duro.

E poi rifletto…

03d1c161-a383-4c4c-a4cc-6a58b88e3544_x365

Ma se viene Hollande da noi in visita… copriamo tutti i bidet?

Vabbè… Stemperiamo…

Dai Rolex dei sauditi al cibo scadente: tutte le gaffe del capo del Cerimoniale

Chi è Ilva Sapora, la funzionaria che rischia la carriera per l’affaire delle statue dei Musei Capitolini coperte con gli scatoloni per non urtare la sensibilità del presidente Rohani
6C6OBS1I5896-kW0B-U10603289406642NaH-1024x576@LaStampa.it

http://www.lastampa.it/2016/01/28/esteri/dai-rolex-dei-sauditi-al-cibo-scadente-tutte-le-gaffe-del-capo-del-cerimoniale-4Ic4UCFHvbF8fNJNpgzW7M/pagina.html

«La dottoressa Sapora ritiene in questo momento di non rilasciare dichiarazioni. Una scelta dettata dalla responsabilità istituzionale e dalla sua etica professionale».

Leggete questo articolo de La Stampa per favore.

Note finali ma importanti.

Il presente articolo è stato creato in parte dal sottoscritto con il semplice scopo di rendere più ironico l’incontro del Presidente Iraniano a Roma. Personalmente, ritengo, come la maggior parte delle persone, che le statue dei Musei Capitolini non dovevano essere coperte. L’Italia ha una grande ricchezza: l’arte, punto!

Alcune parti di questo articolo sono state prese da:

Ilario Lombardo de La Stampa

http://www.lastampa.it/2016/01/28/esteri/dai-rolex-dei-sauditi-al-cibo-scadente-tutte-le-gaffe-del-capo-del-cerimoniale-4Ic4UCFHvbF8fNJNpgzW7M/pagina.html

Maurizio Guandalini L’Huffington Post

http://www.huffingtonpost.it/maurizio-guandalini/quelle-statue-andavano-coperte-e-renzi-farebbe-bene-a-rivendicarlo_b_9087630.html?ncid=fcbklnkithpmg00000001

Andrea Indini de Il Giornale

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ora-rohani-smaschera-renzi-nudi-coperti-ha-deciso-roma-1217325.html

Diritti Riservati agli autori stessi.

Alla prossima…

torno_subito

 

 

 

 

 

 

50 sfumate di sta cippa…

Ieri sera hanno dato su Canale5 in prima serata, 50 sfumazzate di nero, ehm grigio…

RICETTA SEMPLICE E VELOCE

Ingredienti:

4 SCULACCIATE, 2 FRUSTATE CON IL MOCIO VILEDA, 2/3 URLETTI DI ANASTASIA, 1 CHE SI CHIAMA CHRISTIAN O COME CAXXO PREFERITE.

tumblr_nk6vq4wSeJ1t3cj5ao1_500

Che poi se il titolo, anziché grigio, fosse stato marrone forse, forse…

Eppure… ha venduto più di Harry Potter… lo sapevo, me lo sentivo… eppure, sentire, un senso di te… #mavvaffa…

22

Ma Christian che te fumi? Asparagi… daje…

tumblr_n2c7q1Gdvk1sqwab1o1_500

A sto punto mi nasce il sospetto che Anastasia sia na rincoijonita, infatti se avete visto il film, sta poveraccia dopo 5/6 minuti si presenta all’ufficio della Grey House al 281° piano col fiatone e mentre sta per entrare… inciampa sulla soglia…

E Christian ovviamente interviene, la guarda e…

50-sfumature-di-grigio-film-frasi

A sto punto ti restano due opzioni: continui a guardare sto film e scopri che è diverso dal libro, oppure prendi il libro e riscrivi la sceneggiatura in una notte, cambi gli attori, ci metti Rocco, chiami Sasha Grey, la convinci dicendo che l’unica cosa che sa fare è…

hqdefault2

è… è… boh…

Trama:

Rocco non pija il viagra e more d’infarto. Sasha triste e pentita per essere stata la causa della morte, diventa monaca… si trasferisce a Monza, prima però passa da Cologno Monzese che in dialetto si pronuncia: “Culògn” e su questo siamo tutti d’accordo che il didietro di Sasha, anche se ora è un po’ molliccio, fa la sua porcella figura e rispetto a una sfigata che si scassa a tempo di zumba, ‘na capito che per farsi le chiappe dure come le bestemmie deve fare squat

squat

Comunque, siccome ci sono un sacco di persone che parlano ancora di 50 fumate, siete invitati a leggere il libro, guardare il film e praticare lo squat da camera con il proprio partner appena avete finito il ciclo…

e poi trovi ste cose online e pensi…

maxresdefault

Fija mia… ma chi #tesencula… eddai caxxo.

E comunque oggi, all’alba del giorno dopo aver visto per 10 minuti circa, il film di ieri sera su Canale5 e appurato che la mia ragazza russava sul divano dopo circa 25 minuti… posso definire questa mia felicità come qualcosa di… incolmabile… insaziabile, irreparabile, amabile, di sapore fresco, colore giallo paglierino e riflessi verdognoli. Ideale accostamento di antipasti e piatti di pesce. Servire a 8-10° C…

tumblr_mye0qxSL9m1rhv0c3o1_500

SONO FORTEMENTE CONVINTO E DETERMINATO CHE STAVOLTA RISCHIO GLI INSULTI DA PARTE DI QUALCUNO DI VOI MA…

pausa ad effetto tipica renziana (se lo fa lui, posso farla anche io)

TUTTAVIA… POSSO DIRVI CHE OGGI SONO PRONTO A TUTTO…

fatevi un selfie.. e credeteci…

ciao torno presto

DSC_0012_PP_BB_sito

 

messaggino agli stronzetti malati di cultura grammaticale… se decido di scrivere male, senza h, accenti, ecc… embè? Fatevi un selfie per piacere… fatevi.

 

 

 

 

 

VHS…

VHS-cassette

run away-ay with me
lost souls in revelry
running wild and running free
two kids, you and me

Scappa con me
anime perse nella baldoria
corrono selvagge e libere
due bambini, tu ed io

X Ambassadors, Renegade

x_ambassadors

and I say
hey, hey hey hey
living like we’re renegades
hey hey hey
hey hey hey
living like we’re renegades
renegades, renegades

e lo dico
hey, hey hey hey
viviamo come fossimo rinnegati
Hey Hey Hey
Hey Hey Hey
viviamo come dei rinnegati
Rinnegati, rinnegati…

X Ambassadors – VHS… comprate l’album

Sono ragazzi di provincia come tanti altri, con l’irrequietezza di chi sente quella provincia decisamente stretta. (fonti Rollingstone.it)

Sono di Ithaca, contea di Tompkins, nello stato di New York, in una valle che si affaccia sul lago Cayuga, 400 km a nord-ovest di New York.

VHS è una lotta contemporanea per vivere la vita assecondando la propria indole e inseguendo i propri sogni, anche a costo di essere considerati degli outsider.

(fonti Rollingstone.it)

all hail the underdogs
all hail the new kids
all hail the outlaws
spielbergs and kubricks

Accogli tutti i più sfortunati
Accogli tutti i nuovi ragazzi
Tutti i fuorilegge
gli Spielberg e i Kubrick

La scelta di “VHS” come titolo del vostro album è legata a doppio filo con la modalità di narrazione che avete scelto: come siete arrivati a questa decisione?
Volevamo creare un’atmosfera molto intima per questo album, lo abbiamo chiamato VHS perché nell’album ci sono questi piccoli clip audio estrapolati da videocassette dove ci sono filmati girati dai nostri genitori durante la nostra infanzia. Volevamo essere quanto più onesti possibile e creare un legame intimo con gli ascoltatori: quale miglior modo di mostrare chi siamo veramente e da dove veniamo?

Quindi possiamo dire che il vostro motto sia “non aver paura di essere te stesso nonostante quello che gli altri possono pensare di te”?
Bisogna sempre essere se stessi e rimanere fedeli a chi si è veramente: è questo il messaggio che vogliamo ribadire, anche se sappiamo che è una verità universale. Sin dall’inizio, come band, non abbiamo avuto paura di essere diversi: è difficile andare controcorrente! Come band non abbiamo mai avuto una scena in cui inserirci o di cui sentirci parte: ci conosciamo dai tempi della scuola e siamo legati da un legame di sangue (letteralmente e in maniera figurata) che ci ha allontanati da molte altre persone nel corso degli anni. Riconoscere l’importanza di essere unici è fondamentale.

(fonti Rollingstone.it)

Per me sono una vera rivelazione. Ho conosciuto gli X Ambassadors grazie allo spot della Jeep Renegade, ho avuto modo di ascoltare una bella intervista su RTL 102.5 e mi sono piaciuti parecchio.

Le canzoni che preferisco sono, oltre Renegade che tutti conosciamo:

Jungle feat Jamie N Commons (questa pompa da bestia!)

Low Life feat Jamie N Comons

Superpower

Naked (In questa canzone la voce di Sam mette i brividi)

tuttavia anche le altre sonorità presenti nell’album Vhs non sono per nulla male.

  • Sam Harris (Voce, chitarra, sassofono)
  • Casey Harris (Tastiera)
  • Noah Feldshuh (Chitarra)
  • Adam Levin (Batteria)

Sam e Casey Harris sono fratelli. Casey è cieco dalla nascita.

Genere: Indie Rock, Alternative Rock, Folk Rock.

DSC_0012_PP_BB_sito